61° Stormo

61 stormo image 61
Il Gruppo Efficienza Aeromobili del 61° Stormo è stato istituito nel 2003 ed è posto alla diretta dipendenza del Comandante di Stormo.
Ad illustrarmi quali sono le attività quotidiane a cui deve assolvere il reparto è il Ten.Col. Mosca, Comandante del GEA dall’agosto del 2009.
I compiti assegnati al Gruppo sono molteplici, i più impegnativi e importanti sono la gestione della flotta di MB 339A-MLU e CD II durante la normale attività operativa/addestrativa e la manutenzione ordinaria e di 1° Livello Tecnico.
La gestione della flotta avviene applicando le direttive impartite dal 10° RMV in materia di utilizzo orario del singolo velivolo, organizzazione che avviene tramite un programma annuale dove sono predisposti i ratei di utilizzo per ogni singolo velivolo di entrambe le versioni dell’addestratore; il programma è rivolto soprattutto ad effettuare uno “scalamento” di ogni singolo velivolo rispettando in primo luogo le richieste dei gruppi di volo e ad evitare la sovrapposizione di linee manutentive presso le strutture adibite ad attività tecniche sia del GEA che del 10° RMV. Questo “masterplant” annuale è seguito da riunioni a cadenza settimanali (Riunione SLOT) dove partecipano l’Ufficio Tecnico del GEA, le sezioni operazioni dei Gruppi di Volo e quello di Stormo, inoltre per valutare l’andamento della situazione sono svolte invece delle riunioni denominate Weekly/Safety Board nelle quali tutti i gruppi riferiscono direttamente al Comandante di Stormo sull’andamento delle ore di volo richieste a fronte delle ore di volo effettuate.
Il personale del GEA preposto alle attività in linea di volo sono gli specialisti “capi velivolo” (Crew Chief) delle varie specialità, essi operano indipendentemente su entrambe le versioni dell’MB 339, svolgendo se necessario anche piccoli interventi in linea e durante le operazioni pre e post-volo, in caso di un qualsiasi intervento non programmato gli stessi specialisti effettuano la successiva segnalazione alla Sezione Manutenzione di Gruppo.
Sempre rimanendo nel campo delle attività principali del Gruppo si passa alla manutenzione in hangar, gli interventi che vengono fatti nella struttura a disposizione del GEA sono considerati lavori di manutenzione ordinaria programmata e correttiva, entrambe possono essere effettuate sia sul velivolo che sugli equipaggiamenti. Sul velivolo i lavori svolti sono classificati come ispezioni IPVO (Ispezioni Post Volo Oraria) a cadenza di 150 ore di volo, oppure interventi correttivi mirati previa segnalazione da parte del personale navigante e non, effettuabile direttamente in linea di volo, mentre su alcuni equipaggiamenti sono svolti interventi di 1° Livello Tecnico.
61 stormo image 62
Come già detto precedentemente, al GEA sono assegnati altri compiti non meno importanti. A Lecce sono presenti tre simulatori di volo, due per l’MB 339A consegnati nel 2007 da Alenia/Aermacchi, e uno per il 339CD fornito sempre dalla medesima società, dal 2003 l’attività di questi simulatori è supportata e garantita da personale appartenente al GEA. Altri compiti assegnati agli specialisti del GEA sono: dare assistenza ai velivoli di passaggio che occasionalmente transitano dalla base aerea di Lecce e svolgere le attività di gestione/manutenzione delle barriere di arresto.
Dopo aver descritto quali sono i compiti assegnati al Gruppo manutentivo mi sembra doveroso accennare come è strutturato, il Ten.Col. Mosca si avvale di una duplice “ramificazione”, quella organizzativa denominata di staff, composta da un Ufficio Tecnico (documentazione, studi e programmi e addestramento), da una Segreteria, da una Sezione Controllo Qualità e Materiali e di una Sezione Rifornimento. Mentre la parte esecutiva denominata in linea è divisa in tre sezioni: Sezione Manutenzione (montatori, motoristi, elettromeccanici di bordo, armieri e avionici), Sezione Linea di Volo (manutenzione 1ª e 2ª Squadra), infine la Sezione Servizi Tecnici Generali (manutenzione equipaggiamenti, manutenzione simulatori di volo, assistenza velivoli di passaggio e barriere di arresto).
61 stormo image 63 61 stormo image 64
61 stormo image 65 61 stormo image 66
Per ottemperare alle normative del Ministero della Difesa in materia di assicurazione dell’aeronavigabilità continua degli aerei militari (continuing Airworthiness AER Q 2005), e per la diretta responsabilità del Comandante di Stormo in ottemperanza a quanto suddetto, il GEA ha creato un modello manutentivo secondo gli standard della normativa EN UNI ISO 9001 2008, certificato da un Ente “terzo” quale UNAVIA CERT. Questo traguardo è stato raggiunto grazie al rispetto continuo dello “schema” molto caro al Comandante Mosca, il ciclo di “Deming”, per capire di cosa si tratta vi rimando a prendere visione della sottostante diapositiva:
61 stormo image 67
Le risorse che vengono impiegate per ottenere questi risultati sono anch’esse molteplici, ma le più importanti sono raggiunte grazie alla presenza presso il GEA di professionisti del settore con consolidata esperienza pluridecennale nel campo manutentivo, tecnico e logistico, aiutati dall’utilizzo di software di gestione standardizzati, oltre a CBT (Computer Base Training) propedeutici all’addestramento del personale navigante, sviluppati dal personale stesso del Gruppo Efficienza Aeromobili, fruibili tramite rete interna dedicata. Ma non è tutto perché l’ottimo livello di gestione della qualità si ottiene anche grazie al conseguimento e mantenimento della Certificazione per la Qualità, oltre al graduale approccio al ISO 9004 (autovalutazione e benchmarking-test Maslach Burnout inventory).
Per quanto riguarda invece la “certificazione” prettamente militare, il GEA ha superato a pieni voti la VCO (Valutazione delle Capacità Operativa) eseguita dal COFA (Comando Operativo Forze Aeree) nel 2009.
In sintesi il Gruppo Efficienza Aeromobili è una “Squadra di Squadre” con capacità gestionali a tutti i livelli che, definendo strategicamente e controllando tatticamente le attività manutentive, produce in sicurezza ore di volo necessarie a soddisfare le esigenze dei Gruppi di Volo responsabili dell’addestramento del personale navigante.
61 stormo image 68
61 stormo image 69

English translation

The Gruppo Efficienza Aeromobili (Aircraft Engineering Squadron) of the 61° Stormo was established in 2003 and is placed under the direct dependency of the Stormo Commander.
To illustrate to me which are the daily activities to which the unit must absolve is the Lt.Col. Mosca, GEA Commander since August 2009.
The tasks assigned to the Gruppo are many, the most demanding and important are the management of the fleet of MB 339A-MLU and CD II during the normal operating/training activity and the ordinary maintenance of 1° Technical Level.
Fleet management shall be carried out in accordance with the guidelines given by the 10° RMV for the hourly operation of the single aircraft, an organisation that takes place through an annual programme where usage rates are set for each individual aircraft of both versions of the trainer; the program is aimed primarily at carrying out a "scaling" of each individual aircraft respecting in the first place the requirements of the Gruppi Volo and to avoid the overlapping of maintenance lines at the facilities used for technical activities of both the GEA and the 10° RMV. This annual "masterplant" is followed by weekly meetings (SLOT Meeting) where the GEA Technical Office, the operations sections of the Gruppi Volo and that of Stormo participate, In addition, to assess the progress of the situation are held instead of meetings called Weekly/Safety Board in which all Gruppi report directly to the Stormo Commander on the progress of flight hours required in relation to the flight hours carried out.
The staff of the GEA in charge of the online flight activities are the specialists Crew Chief of the various specialties, they operate independently on both versions of the MB 339, carrying out, if necessary, also small interventions in line and during the pre and post-flight operations, in case of any unscheduled intervention, the same specialists carry out the subsequent reporting to the Sezione Manutenzione di Gruppo (Squadron Maintenance Section).
Always remaining in the field of the main activities of the Gruppo, we move on to maintenance in hangars, the interventions that are made in the structure available to the GEA are considered scheduled and corrective ordinary maintenance work, both can be carried out both on the aircraft and on equipment. The work carried out on the aircraft is classified as IPVO (Ispezioni Post Volo Oraria or Post Hourly Flight Inspections) inspections with a frequency of 150 hours of flight, or targeted corrective actions after reporting by the crew and not directly on the flight line, while on some equipments they are carried out interventions of 1° Technical Level.
As mentioned above, the GEA is assigned no less important tasks. In Lecce there are three flight simulators, two for the MB 339A delivered in 2007 by Alenia/Aermacchi, and one for the MB 339CD provided by the same company, since 2003 the activity of these simulators is supported and guaranteed by personnel belonging to the GEA. Other tasks assigned to the specialists of the GEA are: to give assistance to passing aircraft that occasionally pass from the air base of Lecce and to carry out the management/maintenance activities of the stopping barriers.
After describing the tasks assigned to the maintenance Gruppo, it seems right to mention how it is structured, the Lt.Col. Mosca has a double "branch", the organizational one called staff, consisting of a Ufficio Tecnico (Technical Office) (documentation, studies and programs and training), a Segreteria (Secretariat), a Sezione Controllo Qualità e Materiali (Section Quality Control and Materials) and a Sezione Rifornimento (Refueling Section). While the executive part called in line is divided into three sections: Sezione Manutenzione (Section Maintenance) fitters, motorists, electromechanical onboard, armorers and avionics, Sezione Linea di Volo (Section Flight Line) (maintenance 1st and 2nd Team), finally the Sezione Servizi Tecnici Generali (Section General Technical Services) maintenance of equipment, maintenance of flight simulators, assistance of passing aircraft and stopping barriers.
To comply with the regulations of the Ministry of Defence regarding the assurance of the continuing airworthiness of military aircraft (AER Q 2005), and for the direct responsibility of the Commander of the Stormo in accordance with the above, GEA has created a maintenance model according to the standards of EN UNI ISO 9001 2008, certified by a "third party" department such as UNAVIA CERT. This goal has been achieved thanks to the continuous respect of the "scheme" very dear to Commander Mosca, the cycle of "Deming", to understand what it is I refer you to take a look at the slide below:
The resources that are used to achieve these results are also many, but the most important are reached thanks to the presence at the GEA of professionals in the sector with consolidated decades of experience in the field maintenance, technical and logistic, helped by the use of standardized management software, in addition to CBT (Computer Base Training) preparatory to the training of navigating personnel, developed by the staff of the Gruppo Efficienza Aeromobili itself, accessible via a dedicated internal network. But that’s not all because the excellent level of quality management is obtained also thanks to the achievement and maintenance of the Quality Certification, in addition to the gradual approach to ISO 9004 (self-assessment and benchmarking-test Maslach Burnout inventory).
As for the military "certification", the GEA passed with full marks the VCO (Valutazione delle Capacità Operativa or Assessment of Operational Capabilities) performed by the COFA (Comando Operativo Forze Aeree or Air Forces Operational Command) in 2009.
In summary, the Gruppo Efficienza Aeromobili is a "Team of Teams" with management skills at all levels that, strategically defining and tactically controlling the maintenance activities, safely produces flight hours necessary to meet the needs of the Gruppi Volo responsible for the training of the crew.